Hai perso punti dalla patente?

Argomenti trattati

Ma quanti punti ha la tua patente?

Se vuoi controllare quanti punti ti sono rimasti sulla patente, puoi utilizzare 2 servizi:

  • Servizio telefonico: Per utilizzare questo servizio devi chiamare da un fisso il numero 848.782.782, disponibile 7 giorni su 7 al costo di una telefonata urbana. Ti basterà inserire la data di nascita e il numero della patente, e ti verrà comunicato immediatamente il punteggio aggiornato.
  • Servizio online: Puoi controllare il punteggio attraverso il sito del Ministero dei Trasporti Il Portale dell’Automobilista, nella sezione dedicata ai cittadini.

Quanti sono i punti massimi di una patente?

Il punteggio della patente è un sistema che premia gli automobilisti più responsabili e punisce quelli che commettono infrazioni del Codice della Strada. Questo sistema è definito dall’art. 126 bis del Codice della Strada, ed è entrato in vigore il 1° luglio 2003. Nello specifico, ogni patente di guida ha a disposizione 20 punti di partenza, che è possibile perdere in seguito a delle infrazioni. A questi iniziali, ti vengono aggiunti 2 punti ogni due anni, se non commetti violazioni che comportano la perdita degli stessi, fino ad arrivare ad un massimo di 30.

Come si perdono

È importante sapere che, in base alla gravità delle violazioni commesse, si possono perdere da 1 a 10 punti. E nel caso vengano accertate più infrazioni contemporaneamente, te ne possono essere tolti al massimo 15. Tra le più frequenti ci sono: circolare senza cintura, usare il cellulare durante la guida, circolare contromano, passare con il semaforo rosso e eccesso di velocità.

Se però tra le violazioni commesse, ne risulta una che comporta la sospensione della patente, ti verranno sottratti tutti i punti previsti senza alcuna limitazione, come riportato sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Regole per i Neopatentati

Ma chi è il Neopatentato? Viene chiamato così chi ha appena conseguito la patente e per i primi 3 anni di guida. Durante questo periodo, per ogni anno trascorso senza infrazioni che provocano la sottrazione di punti, ti viene aggiunto un bonus di 1 punto, fino ad un massimo di 3.

Nel caso contrario, se provochi un infrazione, durante questo periodo ti verrà tolto il doppio dei punti previsti per quella infrazione. Se ad esempio circoli senza la cintura d sicurezza te ne vengono tolti 5, nel caso di neopatentato ne vengono sottratti il doppio, vale a dire 10.

Sono conducente ma non proprietario del veicolo

Sempre l’art. 126 bis del CDS recita testualmente:

“Il proprietario del veicolo, ovvero altro obbligato in solido ai sensi dell’art. 196, deve fornire all’organo di polizia che procede, entro 60 giorni dalla data di notifica del verbale di contestazione, i dati personali e della patente del conducente al momento della commessa violazione”.

I punti quindi verranno sottratti a chi era alla guida in quel momento, e non al proprietario del veicolo. E se il conducente non viene identificato, esempio foto attraverso l’autovelox, il verbale è inviato al proprietario del veicolo.

Se il proprietario non comunica queste informazioni, deve pagare una multa aggiuntiva che va da 250 a 1000 euro, ma non perde i punti della patente.

Come recuperare i punti persi

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in base alla decurtazione dei punti effettuata dagli organi di polizia, comunica tramite lettera l’avvenuta riduzione di punteggio.

Nel caso ti abbiano tolto dei punti, è importante restare lucidi e cercare di recuperarli scegliendo tra queste tre opzioni possibili:

  • Attendere il recupero automatico dei punti (2 anni di buona condotta);
  • Seguire un corso di recupero punti in Autoscuola;
  • Cogliere l’occasione di prendere una nuova patente.

Posso recuperare i punti senza fare i corsi?

Si, puoi recuperarli, purché non li hai completamente esauriti, anche senza fare i corsi. La legge, infatti, ti permette di recuperarli, ritornando al massimo a 20, se sono trascorsi due anni dall’ultima sottrazione di punti, e non hai commesso altre infrazioni.

Come funziona il corso per recuperare i punti?

6 punti se sei in possesso delle patenti AM, A1, A2, A, B1, B, BE. Il corso dura 12 ore e deve essere svolto entro 2 settimane consecutive. Ogni lezione dura al massimo 2 ore. Le eventuali ore di assenza devono essere obbligatoriamente recuperate.

9 punti se hai le patenti C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D, DE, le abilitazioni KA e KB e la CQC. Il corso dura 18 ore e va fatto in massimo 4 settimane consecutive dall’avvenuta decurtazione. Ogni lezione dura al massimo 2 ore. Le eventuali ore di assenza, anche qui, devono essere obbligatoriamente recuperate.

MOLTO IMPORTANTE! Il corso ti permette di arrivare ad un massimo di 20 punti. Per essere più chiaro, se ne hai 17 e frequenti il corso, non arrivi a 23 come si è soliti credere. Questo accade perché dal punteggio di 20, i punti vengono rilasciati solo se non si commettono infrazioni.

Sono arrivato a 0, cosa devo fare?

Se sei arrivato a 0 punti sulla patente, si dice che la patente viene sottoposta a Revisione. Voglio anche informarti che le decurtazioni possono produrre al massimo l’azzeramento dei punti, quindi, non scenderanno mai sotto zero. La richiesta di Revisione patente deve essere effettuata entro 30 giorni dalla notifica che la dispone, pena la sospensione della stessa. Durante questo periodo, puoi tranquillamente circolare, cercando ovviamente di evitare nuove sanzioni. Nel caso in cui riesci a superare l’esame, i 20 punti iniziali sarebbero immediatamente recuperati.