Patente Internazionale: guida anche all’estero

Argomenti trattati

Mi serve la patente Internazionale?

Non sai cos’è la patente Internazionale? Se hai intenzione di fare un viaggio all’estero, potresti usare un’auto per spostarti. In questo caso devi sapere che la tua patente italiana è valida in tutti i paesi dell’Unione Europea. Lo stesso vale anche per i cittadini comunitari che vorrebbero guidare in Italia.

Per guidare in un paese extraeuropeo, devi richiedere il Permesso Internazionale di Guida, detta anche patente Internazionale. Oppure produrre una traduzione giurata nella lingua del Paese che intendi visitare. Esistono due tipi di patente Internazionale:

  • Modello “Convenzione di Ginevra 1949
  • Modello “Convenzione di Vienna 1968

Se vuoi conoscere con esattezza quale modello è richiesto, ti ho lasciato una breve guida qui sotto. Ti consiglio però di contattare le autorità consolari del Paese che intendi visitare, o consultare il sito di Viaggiare Sicuri, per eventuali aggiornamenti.

Convenzione di Ginevra 1949

Questa convenzione ha la validità di 1 anno dal momento della richiesta, o comunque fino alla data di scadenza della patente, ed è valida nei seguenti Stati:

Albania, Algeria, Argentina, Australia, Austria, Bangladesh, Barbados, Belgio, Benin, Botswana, Bulgaria, Cambogia, Canada, Cile, Cina, Cipro, Congo, Costa d’Avorio, Cuba, Danimarca, Ecuador, Egitto, Fiji, Filippine, Finlandia, Francia, Georgia, Ghana, Giappone, Giordania, Grecia, Guatemala, Haiti, India, Irlanda, Islanda, Israele, Italia, Jamaica, Kirghizistan, Laos, Lesotho, Libano, Lussemburgo, Madagascar, Malawi, Malesia, Mali, Malta, Marocco, Monaco, Namibia, Niger, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Papua Nuova Guinea, Paraguay, Perù, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Regno Unito, Repubblica Araba Siriana, Repubblica Ceca, Repubblica Centrafricana, Repubblica democratica del Congo, Repubblica di Corea, Repubblica Dominicana, Romania, Ruanda, San Marino, Santa Sede, Senegal, Sierra Leone, Singapore, Slovacchia, Spagna, Sri Lanka, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Taiwan, Thailandia, Togo, Trinidad e Tobago, Tunisia, Turchia, Uganda, Ungheria, Venezuela, Vietnam, Zaire, Zimbawe.

Convenzione di Vienna 1968

Questa convenzione ha una validità di 3 anni dal momento della richiesta, o comunque fino alla data di scadenza della patente, ed è valida nei seguenti Stati:

Austria, Bahamas, Bahrein, Belgio, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Brasile, Bulgaria, Cile, Corea, Costa d’Avorio, Costarica, Croazia, Cuba, Danimarca, Ecuador, Filippine, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Ghana, Gran Bretagna, Grecia, Guyana, Kazakistan, Kuwait, Indonesia, Iran, Israele, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Marocco, Messico, Moldova, Mongolia, Niger, Norvegia, Pakistan, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Repubblica Ceca, Repubblica Centrafricana, Repubblica Slovacca, Romania, San Marino, Santa Sede, Senegal, Seychelles, Spagna, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Tagikistan, Taiwan, Thailandia, Turkmenistan, Ucraina, Ungheria, Uruguay, Uzbekistan, Venezuela, Zaire.

Gli USA meritano un discorso a parte

Con la Circolare 10815 del 6 Maggio 2015, il Ministero dei Trasporti ha voluto riassumere le limitazioni sul territorio statunitense dato che ogni Stato ha la sua legislazione. La circolare stessa precisa però che è sempre consigliabile portare con se la patente Internazionale insieme alla patente Italiana.

Puoi usare solo la patente Italiana: Alabama, Delaware, Maine, Mississisipi, Montana (solo 30 giorni), North Carolina, Oregon (solo 1 anno), Pennsylvania (solo 1 anno), Utah (solo 6 mesi), Washington (solo 1 anno), West Virgina (solo 90 giorni), Alaska, New Jersey (90 giorni con traduzione).

Patente Italiana accompagnata dalla patente Internazionale: Arizona, Arkansas, California, Connecticut, Hawaii, Idaho, Illinois, Indiana, Kansas, Kentucky, Louisiana, Maryland, Massachusetts, Michigan, Nevad,a New Hampshire, Florida (solo 1 anno), Georgia (solo 90 giorni), New Mexico, New York (solo 90 giorni), Ohio, Oklahoma, Rhode Island, South Carolina, Tennessee, Texas, Vermont, Virginia.

La patente italiana è valida solo per i titolari di ESTA o di visto di breve durata: Colorado, Iowa, Minnesota, Missouri, Nebraska, North Dakota, South Dakota, Wisconsin (accompagnata da patente Internazionale), Wyoming (accompagnata da patente Internazionale).

Si può rinnovare la patente Internazionale?

Data la validità del permesso di 1 o 3 anni, come appena visto qui sopra, ci si chiede di solito come rinnovare la patente internazionale. In realtà non puoi farlo! Dovrai rifare la pratica dal principio, sostenendo nuovamente tutti i costi.

Quali sono i tempi di rilascio?

Ti consiglio di richiedere la patente Internazionale con almeno due mesi d’anticipo rispetto alla data di partenza. Non occorre tutto questo tempo, ma la burocrazia gioca a volte brutti scherzi. Una volta consegnati tutti i documenti, ci vorranno circa tra i 15 e i 20 giorni lavorativi.